AUMENTA IL TASSO DI INCIDENZA DI CASI DI COVID-19 IN EUROPA


Crescono ancora in Italia i contagiati dal Coronavirus nelle ultime 24 ore: casi confermati 254.235 (+ 320 rispetto a ieri).

I dati degli ultimi report dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) riportano che i casi nel mondo sono prossimi ai 22 milioni, con 773.000 decessi.

L’OMS e il ECDC indicano il rischio di assistere ad ulteriori aumenti di casi nei prossimi mesi se non saranno assunte misure di prevenzione e controllo.


Il ministero della Salute ha, pertanto, emanato l’11 agosto la circolare “Elementi di preparazione e risposta a COVID-19 nella stagione autunno-invernale”, predisposta dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il ministero della Salute e il Coordinamento delle Regioni e Province Autonome.

Il documento fornisce elementi di preparazione e risposta analizzando quattro possibili differenti scenari futuri:

  1. trasmissibilità di SARS-CoV-2 a fine estate;

  2. trasmissibilità di SARS-CoV-2 nelle scuole;

  3. grado di accettazione delle misure igienico-sanitarie e comportamentali per la prevenzione della trasmissione di SARS-CoV-2 da parte della popolazione generale;

  4. capacità di risposta da parte dei sistemi di prevenzione e controllo.

Vengono indicate le misure necessarie da mettere in atto per far fronte ad eventuali scenari di aumento di trasmissione, in particolare

A LIVELLO NAZIONALE:

  • favorire prima della stagione autunnale la condivisione ed il coordinamento delle indicazioni operative sulla base degli attuali scenari con le Regioni/PPAA;

  • monitorare la situazione epidemiologica e l’impatto dell’infezione da SARS-CoV-2;

  • garantire una comunicazione ufficiale al pubblico armonizzata e coerente e, se possibile, ricondotta a precisi soggetti/Istituzioni;

  • continuare a rafforzare i meccanismi di coordinamento e collaborazione tra territori diversi e di compensazione/reperimento delle risorse nel Paese.

A LIVELLO DELLE REGIONI/PPA:

  • la messa a punto di un piano operativo;

  • la verifica, e se necessario il rafforzamento, dello stato di preparazione dei servizi sanitari al fine di poter fronteggiare in modo ottimale un eventuale aumento nel numero di nuove infezioni da SARSCoV-2 nella stagione autunno-invernale 2020-2021.

  • la predisposizione di modalità di risposta ad un eventuale aumento non controllato di casi di infezione anche in aree geograficamente limitate, tale da determinare un sovraccarico dei servizi territoriali ed assistenziali.

Grazie alla nostra esperienza pluriennale nel settore, possiamo fornire alla tua Azienda un supporto consulenziale ed un’adeguata Documentazione di base sulla Sicurezza, contenente indicazioni operative finalizzate ad incrementare, negli ambienti di lavoro, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia da COVID-19.

12 visualizzazioni