Fondo Impresa Femminile

Aggiornamento: 6 apr

Il Fondo Impresa Femminile mira a promuovere e sostenere l'avvio e la valorizzazione dell'imprenditorialità femminile, diffondere i valori dell'imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e massimizzare i contributi quantitativi e qualitativi delle donne allo sviluppo economico e sociale della nazione.


Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome, di qualsiasi dimensione, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, già costituite o di nuova costituzione.


Dotazione finanziaria

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a 193 milioni e 800 mila euro, ripartiti nella seguente misura:

a) 47 milioni di euro per l’avvio di nuove imprese;

b) 146 milioni e 800 mila euro per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese.


Spese Ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

a) immobilizzazioni materiali con particolare riferimento a impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa, a servizio esclusivo dell’iniziativa agevolata;

b) immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata;

c) servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale;

d) personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato funzionalmente nella realizzazione dell’iniziativa agevolata;

e) esigenze di capitale circolante, che devono essere coerenti con l’iniziativa e devono essere connesse al sostenimento dell'impresa.


Non sono ammissibili alle agevolazioni le spese:

●relative a macchinari, impianti e attrezzature usati ovvero a investimenti di mera sostituzione degli stessi;

● relative a imposte e tasse, inclusa l’IVA e ad oneri previdenziali e assistenziali, nonché ai titoli di spesa di importo imponibile inferiore a 500,00 euro;

● relative all’acquisto di automezzi, ad eccezione di quelli strettamente necessarie al processo produttivo dell’impresa, nonché, in relazione al mero trasporto dei prodotti aziendali, quelli attrezzati per la conservazione condizionata dei prodotti;

● effettuate, in tutto o in parte, mediante il cosiddetto “contratto chiavi in mano”.

Iter presentazione domande


1. Compilazione della domanda di agevolazione

i. dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022, per gli interventi per l’avvio di nuove imprese

ii. dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022, per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese


2. Presentazione della domanda di agevolazione

i. dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022, per gli interventi per l’avvio di nuove imprese

ii. dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022, per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese.


Non è ammessa la presentazione, nell’arco di quattro anni, di più domande di agevolazione

da parte della medesima impresa femminile, fatta sa