top of page

FRIULI VENEZIA GIULIA: Aiuti per gli investimenti produttivi

Aiuti per investimenti innovativi e tecnologici delle imprese, ivi compresi quelli a favore della

trasformazione digitale PR FESR 2021-2027 - Attività a.3.2.- Bando a.3.2.1

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Intervento a sostegno delle imprese operanti sul territorio regionale per la mitigazione degli effetti prodotti dalla crisi internazionale, con riferimento ai fabbisogni di liquidità determinati dall’incremento delle spese legate al consumo energetico da parte degli operatori economici attivi e con sede operativa sul proprio territorio regionale.


SOGGETTI BENEFICIARI

PMI e liberi professionisti aventi sede nel territorio del Friuli-Venezia Giulia.


PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che, utilizzando i mutamenti della tecnologia, sono finalizzati all'ottimizzazione e all’ammodernamento:

  • dei processi produttivi del beneficiario;

  • della capacità produttiva del beneficiario;

  • dei modelli organizzativi e di business del beneficiario;

  • delle linee di prodotto e di servizio del beneficiario.

Sono inoltre ammissibili i progetti concernenti:

a) la realizzazione di sistemi composti da una o più unità di lavoro gestite da apparecchiature elettroniche che governino una o più fasi del ciclo tecnologico (lavorazione, montaggio, manipolazione, controllo, misura, magazzinaggio);

b) la realizzazione di sistemi di automazione e robotica industriale, anche collaborativa, che, tramite l’interazione tra parti meccaniche e dispositivi elettronici, permettono il governo e il controllo di una o più fasi del ciclo produttivo;

c) l’acquisto di sensoristica e attrezzature di controllo dei macchinari e degli impianti per la gestione e tracciabilità dei dati relativi alla produzione, anche a fini predittivi e per la manutenzione e la diagnostica avanzata;

d) l’acquisto di apparecchiature elettroniche nonché sistemi e macchinari gestiti da apparecchiature elettroniche finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale, al miglior utilizzo delle risorse energetiche e/o al miglioramentodelle condizioni di sicurezza dei lavoratori;

e) l’acquisto di apparecchiature specialistiche per la fornitura di servizi tecnologicamente avanzati ed informatizzati;

f) l’acquisto di hardware e software per l’utilizzazione delle apparecchiature e dei sistemi suddetti non incorporati nelle apparecchiature e nei sistemi stessi.

g) acquisto e installazione di macchinari, impianti, strumenti, attrezzature e sensoristica, nonché l’eventuale quota capitale dei canoni della locazione finanziaria diretta alla loro acquisizione;

h) acquisto e installazione di hardware e di beni immateriali quali software e licenze d’uso, funzionali all’utilizzo dei beni di cui alla lettera a), nonché l’eventuale quota capitale dei canoni della locazione finanziaria diretta alla loro acquisizione;

i) acquisizione di servizi specialistici e di consulenza tecnologica e informatica per la pianificazione dei processi di ottimizzazione e ammodernamento contemplati dal progetto, nel limite del 30% della spesa ammessa di cui alle lettere a) e b).


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione del Bando è di euro 19.320.000.

Il limite minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a:

  • 25.000 euro, nel caso in cui il richiedente sia una microimpresa;

  • 37.500 euro, nel caso in cui il richiedente sia una piccola impresa;

  • 50.000 euro, nel caso in cui il richiedente sia una media impresa. Il limite massimo di aiuto concedibile per domanda è pari a 500.000 euro.

Nel caso in cui l’aiuto è concesso, il limite massimo di contributo concedibile è pari a 200.000 euro. Gli Aiuti per gli investimenti produttivi possono essere erogati in via anticipata nella misura massima del 70 per cento dell’importo concesso. L’erogazione in via anticipata è richiesta, a pena di inammissibilità, unitamente alla presentazione della domanda dell’Aiuto per gli investimenti produttivi del Bando.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda è predisposta e presentata dalle ore 10.00 del giorno 16 maggio 2023 fino alle ore 16.00 del giorno 29 giugno 2023 esclusivamente tramite il Sistema informatico a cui si accede dal sito della Regione nella sezione dedicata al Bando.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comentários


bottom of page