top of page

Bonus colonnine per imprese e professionisti


Colonnine di ricarica di veicoli elettrici

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Il Bonus Colonnine per imprese e professionisti sostiene l'acquisto e l'installazione di infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici da parte di imprese e professionisti.

Il contributo in conto capitale è concesso ed erogato dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica - MASE (DM 25 agosto 2021) ed è gestito da Invitalia.


SOGGETTI BENEFICIARI

  • Imprese di qualunque dimensione, operanti in tutti i settori e su tutto il territorio italiano;

  • Professionisti.


SPESE AMMISSIBILI

A) L'acquisto e messa in opera di infrastrutture di ricarica:

in corrente alternata di potenza da 7,4 kW a 22kW inclusi:

  • wallbox con un solo punto di ricarica;

  • colonnine con due punti di ricarica

e/o in corrente continua:

  • fino a 50 kW

  • oltre 50 kW

  • oltre 100 kW

Con le seguenti caratteristiche:

  • nuove di fabbrica;

  • con potenza nominale almeno pari a 7,4 kW, che garantiscano almeno 32 Ampere per ogni singola fase;

  • in regola con i requisiti minimi previsti dalla Delibera dell'Autorità di regolazione per Energia Reti e ambiente n.541/2020/R/ee del 15 dicembre 2020, art. 4;

  • collocate nel territorio italiano e in aree nella piena disponibilità, , cioè di proprietà dei soggetti beneficiari o da essi regolarmente detenute;

  • realizzate secondo la regola d'arte ed essere dotate di dichiarazione di conformità, ai sensi del D.M. 37/2008 e del preventivo di connessione accettato in via definitiva

Sono comprese le spese per l'installazione delle colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili strettamente necessarie, gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio.


B) La connessione alla rete elettrica così come da preventivo per la connessione rilasciato dal gestore di rete, nel limite massimo del 10% del costo totale ammissibile per la fornitura e messa in opera delle infrastrutture di ricarica;


C) Le spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi, nel limite massimo del 10% del costo totale ammissibile per la fornitura e messa in opera delle infrastrutture di ricarica.


Sono ammissibili le spese sostenute successivamente al 4 novembre 2021.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse disponibili sono pari a 87,5 milioni e sono così ripartite:

  • 70 milioni di euro per l'acquisto e l'installazione di infrastrutture di ricarica di valore complessivo inferiore a 375.000 euro da parte di imprese;

  • 8,75 milioni di euro per l'acquisto e l'installazione di infrastrutture di ricarica di valore complessivo pari o superiore a 375.000 euro da parte di imprese;

  • 8,75 milioni di euro per l'acquisto e l'installazione di infrastrutture di ricarica da parte di professionisti.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il contributo in conto capitale può essere concesso dal MASE per un importo pari al 40% delle spese ammissibili.

Per le spese destinate all'acquisto e alla messa in opera di infrastrutture di ricarica, comprese quelle per l'installazione delle colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili strettamente necessarie, gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio, si considerano i seguenti costi specifici massimi ammissibili:


Infrastrutture di ricarica in corrente alternata di potenza da 7,4 kW a 22kW inclusi:

  • wallbox con un solo punto di ricarica: 2.500 € per singolo dispositivo;

  • colonnine con due punti di ricarica: 8.000 € per singola colonnina.

Infrastrutture di ricarica in corrente continua:

  • fino a 50 kW: 1000 €/kW;

  • oltre 50 kW: 50.000 € per singola colonnina;

  • oltre 100 kW: 75.000 € per singola colonnina.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

L'invio delle domande online da parte di imprese e professionisti sarà possibile dalle 12:00 del 15 marzo 2024 fino alle 17:00 del 20 giugno 2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comentarios


bottom of page