top of page

FRIULI VENEZIA GIULIA - Incentivi alle imprese per attività di innovazione di processo e dell'organizzazione




Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Il presente bando stabilisce criteri e modalità per la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese al fine di promuovere azioni finalizzate all’innovazione di processo e di tipo organizzativo, da realizzare tramite investimenti in progettazione, sperimentazione e applicazione di soluzioni innovative volte a ridisegnare i processi di approvvigionamento, produttivi e di riconversione aziendale e distributivi, oltre che i modelli organizzativi e di business delle imprese regionali.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda e beneficiare dei contributi di cui al presente bando le micro, piccole, medie e grandi imprese del settore manifatturiero e terziario, come definiti all’articolo 2, comma 1, lettere c) e d), che svolgono attività primaria o secondaria coerente con il progetto presentato.

Le imprese beneficiarie devono possedere i seguenti requisiti:

  1. essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese delle CCIAA o, per le imprese non residenti nel territorio italiano, essere costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e iscritte nel relativo registro delle imprese;

  2. avere sede legale o unità operativa in cui realizzare il progetto attiva nel territorio regionale e regolarmente registrata presso la CCIAA di competenza.


INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono finanziabili progetti finalizzati all’innovazione di processo e/o dell’organizzazione dell’impresa richiedente o di almeno un’impresa partner nell’ambito di un progetto realizzato in collaborazione tra imprese specificatamente attinenti ad almeno una delle aree di specializzazione e coerenti con almeno una delle relative traiettorie di sviluppo della Strategia per la specializzazione intelligente della Regione Friuli Venezia Giulia.

I progetti devono essere realizzati nelle sedi o unità operative localizzate nel territorio regionale, in cui l’impresa realizza abitualmente attività di produzione di beni o fornitura di servizi e sono stabilmente collocati il personale e le attrezzature che verranno utilizzate per la realizzazione del progetto.

Non sono finanziabili progetti finalizzati all’innovazione di prodotto destinato a terzi che non prevedano attività di innovazione di processo e/o dell’organizzazione.

I progetti possono essere realizzati secondo una delle seguenti modalità:

  1. in forma autonoma da parte di una singola PMI;

  2. in forma di “progetto congiunto”, realizzato in collaborazione tra imprese.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti finanziabili sostenute nell’arco di durata del progetto.

Sono ammissibili le spese rientranti nelle seguenti voci di spesa:

  1. personale impiegato nelle attività di innovazione (responsabile del progetto, ricercatori, tecnici/operai), con sede di lavoro sul territorio regionale e operante nella sede in cui viene realizzato il progetto;

  2. strumenti e attrezzature specifici, nuovi di fabbrica, utilizzati per il progetto, acquistati/acquisiti nel periodo di realizzazione dello stesso:

  3. consulenze qualificate per attività tecnico-scientifiche di innovazione, studi, progettazione e similari, alle normali condizioni di mercato, affidati attraverso contratto a:

  4. beni immateriali, quali software specialistici, diritti di licenza, brevetti, know-how, utilizzati per il progetto, acquistati/acquisiti nel periodo di realizzazione dello stesso;

  5. materiali, quali materie prime, componenti, semilavorati e loro lavorazioni e materiali di consumo specifico, direttamente imputabili al progetto;

  6. spese generali supplementari di gestione, derivanti dalla realizzazione del progetto.

Il limite minimo di spesa ammissibile del progetto per ciascuna impresa è di 30.000,00 euro.

Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa è di 750.000,00 euro.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie attivate con il presente bando, sono pari a € 14.400.000,00.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

L’intensità di aiuto applicabile alle spese ammissibili è la seguente:

a) Nel caso di micro, piccola e media impresa l’aliquota sarà pari al 45% delle spese ammissibili;

b) Nel caso di micro, piccola e media impresa che realizza il progetto in collaborazione effettiva con altre imprese l’aliquota sarà pari al 50% delle spese ammissibili;

c) Nel caso di grande impresa che realizza il progetto in collaborazione effettiva con altre imprese l’aliquota sarà pari al 15% delle spese ammissibili.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

L’istruttoria delle domande viene effettuata con procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I termini di presentazione delle istanze di contributo decorrono: dalle ore 10.00 del giorno 10 gennaio 2024 alle oren 16.00 del giorno 29 febbraio 2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


コメント


bottom of page