top of page

LAZIO (LT e FR) : Bando internazionalizzazione

Il sistema camerale intende rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nello scouting di nuovi o primi mercati di sbocco. La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Frosinone Latina - di seguito Camera di Commercio - si propone di promuovere la competitività delle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno all’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, utilizzando la leva delle tecnologie digitali. L’obiettivo è di realizzare azioni di immediato supporto alle imprese, attivando voucher utilizzabili come contributi assegnati a copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisizione di servizi.



Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando voucher internazionalizzazione - Anno 2023” si intende:

  • sostenere il ricorso a servizi o soluzioni finalizzate ad avviare o rafforzare la presenza all’estero delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, attraverso l’analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali;

  • incrementare la consapevolezza e l’utilizzo delle possibili soluzioni offerte dal digitale a sostegno dell’export da parte delle imprese, in particolare lo sviluppo di iniziative di promozione e commercializzazione digitale.


SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese che presentino i seguenti requisiti:

  • siano Micro o Piccole o Medie;

  • abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Frosinone- Latina;

  • siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per:


  • servizi di consulenza e/o formazione resi da professionisti relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale

  • realizzazione di spazi espositivi (virtuali e, laddove possibile, fisici compreso il noleggio e l’eventuale allestimento nonché l’interpretariato e il servizio di hostess resi da professionisti) e B2B, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (inclusa l’assicurazione); realizzazione di cataloghi/brochure/presentazioni aziendali.

Tutte le spese devono essere sostenute e dunque tutte le attività devono essere realizzate a partire dal 1° gennaio 2023 e fino al 31 luglio 2024.

Per essere ammessi al contributo, le spese valutate ammissibili a seguito di istruttoria ed effettivamente sostenute devono comunque essere pari o superiori all’importo minimo di € 4.000,00.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie attivate con il presente bando, in termini di contributo pubblico sono pari a € 400.000,00.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher, che avranno un importo unitario massimo di € 15.000,00.

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Le spese valutate ammissibili a seguito di istruttoria, al netto di i.v.a., complessivamente sostenute dovranno essere pari o superiori a € 4.000,00.

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di € 200,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

A pena di esclusione, le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale dalle ore 12:00 del 15 gennaio 2024 alle ore 21:00 del 5 aprile 2024.



 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comentarios


bottom of page