top of page

MARCHE: Innovazione di prodotto sostenibile e digitale



Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Il presente bando è attuato ai sensi dell’art. 8 “Progetti per l'innovazione e la diversificazione di prodotto o servizio delle PMI” della legge regionale n. 2 del 04/02/2022, a valere sulle risorse del PR FESR 2021-2027 della Regione Marche.

Con questa iniziativa la Regione Marche intende supportare progetti di innovazione e di diversificazione del prodotto o del servizio che prevedano soluzioni innovative basate sulla “twin transition” (innovazione sostenibile/circolare e innovazione digitale), nonché l’adozione di adeguate strategie commerciali e di marketing incentrate sul prodotto innovato.

L’iniziativa ha l’obiettivo di rafforzare e rilanciare la presenza sui mercati delle PMI marchigiane operanti negli ambiti della S3 2021-2027, anche attraverso l'utilizzo di risorse e competenze esterne e servizi nel campo delle tecnologie applicate, delle tecnologie digitali, dell'ingegneria, del design e delle discipline artistiche, del marketing e della comunicazione e della tutela dei diritti di proprietà intellettuale.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le micro, piccole e medie imprese (MPMI), in forma singola o aggregata nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo.


INTERVENTI AMMISSIBILI

I progetti dovranno obbligatoriamente contemplare interventi in tutte e tre le seguenti categorie:


A. TRANSIZIONE DIGITALE: ampliamento e/o ridefinizione della gamma di prodotti e/o servizi mediante soluzioni basate sulla digitalizzazione applicata al prodotto/servizio medesimo, delle quali si riporta un elenco a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

  • Prodotti smart e connessi;

  • Tecnologie indossabili;

  • Digital Twin, o gemelli digitali, rappresentazioni dinamiche di oggetti fisici, sistemi, processi o persone basate su raccolta ed elaborazione di dati;

  • Visualizzazioni virtuali di prodotti e simulazioni/configurazioni;

  • Adozione di soluzioni PLM Product Lifecycle Management e sistemi di Generative Design;

  • Manifattura additiva;

  • Etichettatura intelligente per la tracciabilità;

  • Collezioni digitali esclusive per gli ambienti virtuali e il metaverso.

B. TRANSIZIONE SOSTENIBILE: ampliamento e/o ridefinizione della gamma di prodotti e/o servizi mediante soluzioni basate sulla transizione ecologica applicata al prodotto/servizio medesimo delle quali si riporta un elenco a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

  • Passaggio all’uso di materiali rinnovabili di origine sostenibile;

  • Aumento della durabilità, riparabilità o riutilizzabilità del prodotto, in particolare nelle attività di progettazione e di fabbricazione;

  • Aumento della riciclabilità del prodotto;

  • Riduzione sostanziale del contenuto di sostanze pericolose nella realizzazione del prodotto;

  • Progettazione per la longevità, il cambio di destinazione, lo smontaggio del prodotto;

  • Installazione di sistemi di gestione e monitoraggio dell’energia;

  • Installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti a fonte rinnovabile per la produzione e la distribuzione dell’energia termica e/o elettrica all’interno dell’unità produttiva;

  • Utilizzo di sistemi per l’autoconsumo di energie rinnovabili come l’energia solare, eolica, idrica o geotermica per ridurre l’uso di combustibili fossili e le emissioni di gas serra.

C. STRATEGIA DI VENDITA: soluzioni finalizzate a favorire la commercializzazione dei nuovi prodotti attraverso attività volte all’innovazione della strategia promozionale nei mercati obiettivo, il ricorso a temporary export manager e digital export manager in affiancamento al personale aziendale, analisi e ricerche di mercato per l’individuazione di nuovi mercati e fornitori, sviluppo e rafforzamento dell’immagine aziendale e/o del brand, implementazione del sito web aziendale ai fini dello sviluppo di attività di promozione digitale dell’export, il marketing digitale attraverso uno o più canali digitali, business on line quale attività di innovazione del processo commerciale, social media marketing compreso l’utilizzo degli influencers, di storytellers e storytelling.


Le spese relative alla strategia di vendita dovranno costituire almeno il 10% dell’importo dell’investimento complessivo ammissibile del Progetto.


SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili dovranno riferirsi agli interventi per cui si inoltra richiesta di contributo, essere coerenti e congrue alle finalità del progetto e funzionali al raggiungimento degli obiettivi indicati. Esse dovranno riguardare le seguenti tipologie di spesa e rispettare i limiti indicati:


A. PERSONALE:

  • A.1 Personale dipendente: Costo del personale specialistico in organico (modellisti e stilisti, tecnici di produzione, addetti alle vendite, programmatori/tecnici informatici così come risultante dall’inquadramento aziendale ecc.) per la sola quota di effettivo impiego nel progetto;

  • A.2 Personale con contratto flessibile: Costi di messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca e di diffusione della conoscenza o di una grande impresa che svolga attività di ricerca, sviluppo e innovazione in una funzione di nuova creazione nell'ambito dell'impresa beneficiaria e che non sostituisca altro personale, sostenuti dall’impresa beneficiaria e non dal soggetto di provenienza del personale messo a disposizione.

L’importo è riconosciuto forfettariamente nella percentuale del 20% dei costi diretti diversi dai costi del personale dell’operazione e determinato con modalità semplificata attraverso l’applicazione del “costo standard unitario”.


B. STRUMENTI E ATTREZZATURE: Costi relativi a strumentazione e attrezzature, nuovi di fabbrica, acquistate da soggetti terzi nel periodo di realizzazione dello stesso. Sono ammissibili solo spese relative a strumentazione e attrezzature finalizzate ad introdurre le innovazioni rilevanti indicate nel presente bando ed installate/collocate presso

la sede per la quale è stato richiesto il contributo.


C. SERVIZI DI CONSULENZA: Spese per l’acquisizione di servizi di consulenza esterna specialistica non relativa all’ordinaria amministrazione e strettamente necessaria per la realizzazione del progetto (diversi da quelli finalizzati all’innovazione della strategia di vendita di cui alla voce di spesa E);


D. BREVETTI, MARCHI E CERTIFICAZIONI: Spese connesse ai diritti di proprietà industriale (ricerca contrattuale, brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato) e all’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti, ed altri attivi immateriali (marchi, disegni e modelli), nonché spese per l’acquisizione di certificazioni volontarie, marchi e standard di qualità.

E. STRATEGIA DI VENDITA: Spese relative a servizi di consulenza finalizzati all’innovazione della strategia promozionale, temporary export manager e digital export manager, analisi e ricerche di mercato, sviluppo e rafforzamento dell’immagine aziendale e/o del brand, sito web aziendale, marketing digitale, business on line, social media marketing. Le spese relative alla strategia di vendita dovranno costituire almeno il 10% dell’importo dell’investimento complessivo ammissibile del Progetto.


F. MATERIALI, FORNITURE E PRODOTTI ANALOGHI: Costi per materiali, forniture, anche usati, inclusi componenti, semilavorati e loro lavorazioni, acquisiti da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, per la realizzazione fisica di prototipi, dimostratori e/o impianti pilota e prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto.


G. SPESE GENERALI: Spese generali (d’ufficio e amministrative): costi indiretti funzionali alla realizzazione del progetto calcolati con un tasso forfettario fino al 7 % dei costi diretti ammissibili.


Il programma di investimento dovrà essere concluso entro 18 mesi dalla data di avvio.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie attivate con il presente bando, in termini di contributo pubblico sono pari a € 28.000.00.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il costo totale ammissibile del progetto di investimento non deve essere inferiore ad euro 25.000 per i progetti realizzati in forma singola e ad euro 100.000,00 per i progetti realizzati in forma aggregata.

Il contributo regionale non potrà superare il valore di euro 200.000.

Il tasso di partecipazione del FESR al contributo pubblico è pari al 50%.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La selezione delle domande di agevolazione avverrà con procedura valutativa a graduatoria.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 08/01/2024 ed entro le ore 13:00 del 28/03/2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page