top of page

LOMBARDIA: Sostegno agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione

Aggiornamento: 17 lug 2023

Misura “Ricerca&Innova” - Azione 1.1.1. Sostegno agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione del PR FESR Lombardia 2021-2027.

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

La Misura intende sostenere gli investimenti in ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione di processo (anche digitale) da parte delle PMI lombarde al fine di promuovere l’innovazione tecnologica e digitale delle imprese attraverso la progettazione, la sperimentazione e l’adozione di innovazioni (di prodotto e/o di processo) dei processi produttivi aziendali nelle aree strategiche di Regione Lombardia, in grado di mantenere e

migliorare la competitività del tessuto imprenditoriale lombardo.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di partecipazione alla misura:

  • PMI regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese con almeno due bilanci approvati alla data di presentazione della domanda di partecipazione al bando attuativo.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che comportino attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e di innovazione di processo, come definiti all’articolo D.11 “Definizioni e glossario” del presente bando. Nello specifico, sono ammissibili Progetti di:

  • ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione di processo (nell’ambito dei quali possono essere ricomprese anche attività di innovazione e/o trasformazione digitale quali - ad esempio - advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data);

  • ricerca industriale e sviluppo sperimentale;

  • ricerca industriale e innovazione di processo;

  • sviluppo sperimentale e innovazione di processo;

  • sola ricerca industriale;

  • solo sviluppo sperimentale.

Non sono ammessi all’Intervento Finanziario, Progetti di sola innovazione di processo.

Ciascun Progetto deve fare riferimento ad una delle 27 macro-tematiche (declinate in 92 priorità) rilette in coerenza con gli 8 ecosistemi dell’innovazione, identificati dalla “Strategia di Specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)”.


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione iniziale della misura destinata alla prima finestra dello sportello valutativo è 27,197 milioni di euro di cui:

  • 14,697 milioni di euro da capitoli del PR FESR 2021-2027;

  • 12,5 milioni di euro da risorse regionali del Fondo Ricerca&Innova (capitolo 15368 - annualità 2022) in anticipazione finanziaria delle risorse del Programma FESR 2021-2027.

All’esaurimento della dotazione finanziaria, sarà consentita la presentazione di ulteriori domande sino al raggiungimento della percentuale massima del 30% dell’importo della dotazione originaria, senza alcun impegno finanziario da parte di Regione Lombardia. Tali domande saranno collocate in lista di attesa ed istruite solo qualora si rendessero disponibili, in esito alle istruttorie completate, le necessarie risorse. Esaurita anche la percentuale aggiuntiva del 30%, Bandi Online impedirà la presentazione di nuove domande e Regione Lombardia provvederà con specifico provvedimento alla sospensione dello sportello, pubblicando apposito avviso.

Le ulteriori risorse finanziarie che saranno allocate sulla misura dal programma regionale FESR 2021-2027 (stimate pari, conteggiando anche la prima finestra dello sportello, complessivamente a circa 80 milioni di euro) consentiranno di garantirle continuità per tutta la durata del ciclo 2021-2027 tramite finestre periodiche di apertura della misura.


L’agevolazione può concorrere fino al 100% delle spese ammissibili e non potrà essere superiore a euro 1.000.000.

Nel rispetto dell’intensità d’aiuto suindicate l’agevolazione viene concessa ed erogata fino al 100% delle spese ammissibili di cui:

  • il 70% sotto forma di Finanziamento agevolato e il restante 30% sotto forma di contributo in conto capitale;


NEL CASO DI START UP E PMI INNOVATIVE

  • il 65% sotto forma di Finanziamento agevolato e il restante 35% sotto forma di contributo in conto capitale per i progetti presentati da Start Up Innovative di cui al D.L. n. 179/2012 da PMI innovative di cui al D.L. n. 3/2015 o PMI che siano state oggetto di operazioni di investimento da parte di fondi di investimento (quali operatori di venture capital o private equity) nei 18 mesi precedenti la domanda di partecipazione alla presente misura;


NEL CASO DI PROGETTI GREEN

  • il 60% sotto forma di Finanziamento agevolato e il restante 40% sotto forma di contributo in conto capitale per i progetti “Green” intesi come progetti afferenti a macro-tematiche e/o priorità della S3 che concorrono agli obiettivi del New Green Deal Europeo così come meglio declinato nel bando attuativo.

Il tasso nominale annuo di interesse applicato al finanziamento è fisso ed è pari allo 0%. La durata del finanziamento agevolato è di massimo 7 anni con un periodo di preammortamento massimo fino all’erogazione del saldo e in ogni caso non superiore a 30 mesi.

In ogni caso l’Intervento Finanziario non potrà essere superiore a euro 1.000.000. Il progetto deve prevedere un importo di spese ammissibili non inferiore a euro 80.000.

Soggetto gestore: FINLOMBARDA S.P.A.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi Online a partire dalle ore 14:00 del 25 gennaio 2023. Il bando è attuato tramite procedimento valutativo a sportello e rimarrà aperto sino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque entro le ore 14:00 del 31 dicembre 2024.

I progetti devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di concessione dell’agevolazione, salvo eventuale proroga motivata massima di 6 mesi.

L’istruttoria delle domande di partecipazione presentate – formale e di merito – è effettuata in base ad una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle stesse sul Sistema Informativo regionale.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


bottom of page