top of page

EMILIA: Bando Certificazioni - ESG


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

La Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura dell’Emilia - di seguito Camera di commercio - intende sostenere ed incentivare la competitività delle imprese attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi per ottenere certificazioni ambientali, etiche e sociali e per la promozione dei valori ESG.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le microimprese, le piccole e le medie imprese.

Le imprese beneficiarie devono, al momento della presentazione della domanda e fino a

quello dell’erogazione del contributo, a pena di esclusione dal contributo:

  • avere sede legale e/o unità locale operativa (escluso magazzino e deposito), essere iscritte ed attive al Registro imprese della circoscrizione territoriale della Camera di commercio dell’Emilia;

  • non trovarsi in stato di liquidazione giudiziale, concordato preventivo ed ogni altra procedura concorsuale prevista dalla normativa vigente, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti.


INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono finanziabili i progetti finalizzati all’ottenimento delle certificazioni ambientali, sociali o etiche di seguito tassativamente elencate:

  • UNIENISO 14001:2015 - Sistemi di gestione ambientale

  • UNICEI EN ISO 50001:2018 - Gestione dell’energia

  • ReMade in Italy

  • Plastica seconda vita

  • FSC catena di custodia

  • EMAS 1221/2009

  • UNIEN ISO14064-1:2019 - Carbon Footprint di Organizzazione

  • UNIENISO 14067:2018 - Carbon Footprint di Prodotto

  • Certificazione BCorp per il riconoscimento di impresa Benefit

  • SA 8000 - Sistemi di gestione della responsabilità sociale

  • UNI ISO 20121 Sistemi di gestione sostenibile degli eventi

  • ESG-SDGs Rating:2022 - Sistemi di gestione per lo sviluppo sostenibile delle organizzazioni o di prodotto

  • SRG88088 - Sistemi di gestione per la sostenibilità ESG delle organizzazioni

  • UNI/ PdR 125:2022 - Sistemi di gestione per la parità di genere.


SPESE AMMISSIBILI

Sono finanziabili le spese relative a:

  • consulenza per l’ottenimento della certificazione prescelta (da specificare nella descrizione in fattura);

  • indagini finalizzate alle analisi ambientali iniziali e/o finali (esempio: emissioni, scarichi, carotaggi, analisi fonometriche);

  • spese di formazione erogata esclusivamente da agenzie formative accreditate dalle Regioni, Università e Scuole di alta formazione riconosciute dal MIUR, Istituti tecnici superiori;

  • spese fatturate dall’ente terzo certificatore.

Le spese dovranno essere interamente sostenute a partire dalla data di apertura del bando (29/04/2024) ed entro la data di presentazione della rendicontazione (27/06/2025).


DOTAZIONE FINANZIARIA

Per le finalità di cui sopra vengono stanziate risorse per complessivi 500.000 euro.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese sostenute, documentate e ammissibili, al netto di IVA, fino ad un importo massimo complessivo di € 14.000,00, oltre la premialità di cui al successivo comma.

E' riconosciuta un'ulteriore premialità di euro 250,00 alle imprese in possesso del rating di legalità in corso di validità al momento della concessione del contributo, nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

L'investimento minimo finanziabile è pari a euro 5.000,00.

Il contributo non sarà erogato qualora l’importo complessivo della spesa rendicontata risulti inferiore al 70% di quella preventivata e ammessa a contributo.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo dovranno essere trasmesse alla Regione dalle ore 11:00 del 29/04/2024 alle ore 16:00 del 27/09/2024.



 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page