top of page

EMILIA ROMAGNA: Attrazione investimenti in Emilia-Romagna -




Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Il bando approvato con deliberazione di Giunta n. 1985 del 20 novembre 2023 della regione Emilia-Romagna è finalizzato raccogliere proposte per la realizzazione di investimenti strategici ad elevato impatto occupazionale, che comprendano, prioritariamente, attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati a sviluppare e diffondere significativi

avanzamenti tecnologici per il sistema produttivo e alla realizzazione di nuovi risultati di rilevanza tecnologica e industriale, di interesse per le filiere produttive regionali e favorire la transizione industriale, digitale e green lungo la direttrice della S3 anche attraverso la valorizzazione e l’attrazione di alte competenze.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di partecipazione al bando tutte le tipologie di imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi:

  • già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna;

  • non ancora attive in Emilia-Romagna, ma che intendono investire sul territorio regionale.


SPESE AMMISSIBILI

  • Sezione A. Investimenti per la realizzazione di infrastrutture di ricerca;

  • Sezione B. Aiuti a favore della ricerca e sviluppo;

  • Sezione C. Investimenti per la realizzazione di infrastrutture di prova e di sperimentazione;

  • Sezione D. Investimenti per la tutela dell'ambiente per interventi finalizzati alla produzione di energia da fonti rinnovabili;

  • Sezione E. Investimenti produttivi;

  • Sezione F. Interventi per l'acquisizione delle competenze da parte delle PMI per la transizione industriale, digitale e green lungo la direttrice della S3.


Le spese saranno ammissibili a partire dal 1° gennaio 2024, pertanto saranno agevolabili unicamente le spese, che soddisfino tutti i requisiti previsti dal bando, sostenute dopo la presentazione della domanda di partecipazione al bando e dopo il 1° gennaio 2024.

Il programma di investimento agevolabile, oggetto di contributo, deve essere completato entro il 30 giugno 2026. Il termine per il completamento del programma di investimento è prorogabile di 12 mesi, previa richiesta. La proroga può essere richiesta al Settore Attrattività, Internazionalizzazione, Ricerca, fino a 60 giorni prima del termine ultimo per il completamento del programma di investimento.


DOTAZIONE FINANZIARIA ED ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

La dotazione finanziaria del bando per le annualità 2024, 2025 e 2026 è pari a € 13.000.000.

Per essere ammessi al bando è necessario candidare almeno un progetto di R&S del valore di 2,5 milioni di euro per le grandi imprese e 1,5 milioni di euro per le PMI e prevedere un incremento occupazionale di almeno 20 nuovi addetti tempo pieno e indeterminato per le grandi imprese e 15 nuovi addetti a tempo pieno e indeterminato per le PMI.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere trasmesse tramite l'applicativo Sfinge 2020 a partire dal 15 gennaio 2024 e fino alle ore 12.00 del 29 febbraio 2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page