top of page

EMILIA-ROMAGNA: Bando Amianto

La Regione con la Strategia regionale per lo Sviluppo Sostenibile, approvata dalla Giunta Regionale con Delibera n.1840 del 08 novembre 2021, assume gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e correla le politiche regionali previste nel Programma di mandato con i goal e i target definiti nell’Agenda 2030 dell’ONU.

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Il presente bando ha lo scopo di incentivare le imprese presenti sul territorio regionale a realizzare interventi di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto, presenti in immobili sede di lavoro per il personale addetto alle attività produttive, terziarie e commerciali delle imprese, con l’obiettivo di tutelare la salute dei lavoratori e della cittadinanza, qualificando i luoghi di lavoro e tutelando l’ambiente.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda per i contributi previsti dal presente bando:

  • le micro, piccole e medie imprese;

  • le grandi imprese.


PROGETTI FINANZIABILI

Sono finanziabili i progetti relativi alla realizzazione di interventi di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto, presenti in immobili in cui si svolgono attività produttive, terziarie e commerciali dell’impresa richiedente, sede di lavoro per i soggetti addetti a tali attività.

Sono considerati ammissibili gli interventi avviati dopo la data di prenotazione on-line del contributo.

I progetti dovranno altresì riguardare immobili localizzati sul territorio della Regione Emilia-Romagna.

I progetti presentati dovranno avere un costo complessivo ammissibile non inferiore a € 15.000,00 IVA esclusa, quale limite minimo valido su cui applicare le percentuali di contribuzione previste. Tale limite dovrà essere rispettato, a pena di esclusione o revoca del finanziamento, in sede di prenotazione on-line, di completamento della domanda di contributo per i progetti ammessi alla Fase 2 e in sede di rendicontazione.

Si precisa infine che gli interventi ammessi a contributo, sono attuativi delle azioni che il Piano di Azione Ambientale intende perseguire e realizzare; pertanto, i finanziamenti non possono essere distolti da dette finalità ambientali.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese, al netto dell'I.V.A.:

  • spese connesse alle attività di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto, ivi comprese quelle inerenti all’approntamento delle condizioni di lavoro in sicurezza;

  • spese per consulenze, campionamento e analisi chimiche per determinazione presenza amianto, progettazione, sviluppo e messa a punto degli interventi, sostenute anche con personale interno, nella misura massima del 10% dell'importo di cui al punto precedente, ritenuto ammissibile.


DOTAZIONE FINANZIARIA

A copertura dell’iniziativa oggetto del presente Bando sono destinate risorse pari a

€ 4.000.000 iscritte sul Bilancio di Previsione per l’esercizio finanziario 2023-2025, annualità 2023.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Oggetto del presente bando è la concessione di contributi in conto capitale alle imprese, loro consorzi e società consortili, per incentivare la realizzazione di opere ed interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto dai luoghi di lavoro, con esclusione di quelli finalizzati al mero adeguamento alle norme esistenti, secondo

le tipologie, le percentuali di contribuzione e nel rispetto degli importi minimi d’investimento qui indicati:

  • PMI: 50%;

  • Grandi imprese: 35%.

L’importo massimo del contributo è di 150.000 €.

L'importo minimo del costo intervento è pari a 15.000 €.

Si precisa che si tratta di un contributo cosi diviso:

  • metà (25%) a fondo perduto;

  • metà (25%) finanziamento tasso agevolato.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La presentazione della domanda si articola in due fasi:

  1. fase 1: prenotazione on-line del contributo: la compilazione della prenotazione on-line potrà essere effettuata dalle ore 10:00 del 22 novembre 2023 alle ore 16:00 del 28 novembre 2023;

  2. fase 2: completamento della domanda di contributo: L’applicativo informatico per la fase 2 sarà disponibile dalle ore 10:00 del 10 gennaio 2024 alle ore 16:00 del 05 aprile 2024.

 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


コメント


bottom of page