top of page

EMILIA ROMAGNA: Bando per il sostegno delle imprese del commercio e pubblici servizi


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

Con il presente bando la Regione, nel dare attuazione all’Azione 1.3.4 del PR FESR 2021/2027, intende supportare – anche nell’ottica di un accrescimento della attrattività turistica e commerciale del territorio e di un rilancio dell’economia urbana – la riqualificazione delle imprese operanti nei settori del commercio, di vicinato e ambulante, del pubblico intrattenimento e dei pubblici esercizi, anche polifunzionali, favorendo la rigenerazione degli spazi e la realizzazione di investimenti atti a introdurre nuovi servizi e processi di cambiamento e di innovazione digitale e tecnologica necessari ad affrontare la trasformazione dei mercati nonché le nuove tendenze nei comportamenti dei consumatori.


SOGGETTI BENEFICIARI

L’iniziativa è rivolta a soggetti iscritti nel REA che esercitano:

  • l’attività di commercio al dettaglio in sede fissa avente i requisiti di esercizio di vicinato ai sensi della vigente normativa;

  • l’attività di “Commercio al dettaglio su aree pubbliche” mediante l’utilizzo di posteggio;

  • l’attività di trattenimento danzante (Discoteche e sale da ballo);

  • l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. Sono escluse attività di somministrazione in forma temporanea, di somministrazione annessa ad altre attività principali e/o riservate ad ambii limitate di soggetti ed al domicilio dei consumatori.

Sono, altresì, soggetti beneficiari del presente bando gli “esercizi commerciali polifunzionali”.


INIZIATIVE FINANZIABILI

Sono ammissibili interventi finalizzati alternativamente o congiuntamente a:

  • allestimento, riqualificazione, ristrutturazione, ampliamento delle unità locali dove sono svolte le attività;

  • al miglioramento e/o ampliamento, anche tramite l’introduzione di nuove tecnologie digitali delle attività e dei servizi offerti.

Gli interventi:

  • dovranno avere una dimensione finanziaria non inferiore a 20.000 euro;

  • dovranno essere realizzati presso unità locali e/o immobili ubicati nel territorio della regione Emilia Romagna;

  • potranno essere avviati a partire dalla data di presentazione della domanda ed essere conclusi – salvo proroghe autorizzate - entro la data del 30 giugno 2025.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento le seguenti spese:

  • spese per opere edili, murarie e impiantistiche connesse agli interventi di riqualificazione, ristrutturazione e/o ampliamento delle unità locali nelle quali si svolge l’attività; nella presente voce di spesa possono essere comprese – nel limite del 10% delle opere edili, murarie ed impiantistiche - anche le spese per la progettazione e la direzione lavori;

  • spese per l’acquisto di macchinari, attrezzature e arredi funzionali all’esercizio dell’attività; per i soggetti che svolgono l’attività di commercio al dettaglio ambulante, in tale voce di spesa sono ricompresi i mezzi di trasporto (esclusivamente mezzi elettrici) e le attrezzature speciÞche e funzionali allo svolgimento dell’attività;

  • spese per l’acquisto di hardware, software e servizi erogati nella soluzione cloud computing e SAAS (Software as a Service), di licenze;

  • spese per l’acquisizione di consulenze specialistiche per la realizzazione del progetto (escluse le consulenze per la gestione della domanda). Tale spesa è riconosciuta nella misura massima del 30% della somma delle voci A), B), C) e comunque per un importo massimo di 20.000,00 euro;


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse disponibili per finanziare i progetti presentati ai sensi del presente bando sono pari a complessivi 10.000.000 di euro.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

E’ concesso un contributo a fondo perduto fino alla misura del 40% della spesa ammissibile.

L’ammontare del contributo è compreso tra un importo minimo di 20.000 euro e un importo massimo erogabile pari ad 70.000 euro.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo dovranno essere trasmesse a partire dalle ore 10:00 del 16 aprile fino alle ore 13:00 del 14 maggio 2024.

 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comentários


bottom of page