top of page

EMILIA ROMAGNA (RE, PR, PC): Bando per la concessione di contributi alle imprese per la promozione dell’innovazione tecnologica digitale –2024


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

La Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura dell’Emilia - di seguito Camera di Commercio - nell’ambito delle proprie iniziative istituzionali e delle attività previste dal Piano Triennale 4.01, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale oltre che la crescita del livello di digitalizzazione, delle Micro, Piccole e Medie imprese

(MPMI) del territorio attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione dei processi aziendali. Nello specifico, con questa iniziativa intende perseguire, attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto, i seguenti obiettivi:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di modelli di business 4.0;

  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI, di servizi o soluzioni focalizzati sulle competenze e tecnologie digitali 4.0, in attuazione della strategia definita dal Piano Transizione 4.0.


SOGGETTI BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese con sede legale iscritta e attiva nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio dell’Emilia.


INTERVENTI AMMISSIBILI

Con il presente Bando si intendono finanziare, tramite contributi a fondo perduto, gli interventi di innovazione tecnologica digitale di singole imprese, che potranno realizzarsi attraverso l’acquisizione di servizi di consulenza, formazione e l’acquisto di beni strumentali materiali e immateriali.

Gli interventi - e le relative spese di cui all’art 6 - dovranno riguardare almeno una

tecnologia tra quelle indicate nell’elenco seguente:


a) robotica avanzata e collaborativa;

b) interfaccia uomo-macchina;

c) manifattura additiva e stampa 3D;

d) prototipazione rapida;

e) internet delle cose (IoT) e delle macchine;

f) cloud, High Performance Computing - HPC, fog e quantum computing;

g) soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index, vulnerability assessment, penetration testing etc);

h) big data e analytics;

i) intelligenza artificiale;

j) blockchain;

k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D), tecnologie per l’in-store customer experience;

l) simulazione e sistemi cyberfisici;

m) integrazione verticale e orizzontale;

n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;

o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES,PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);

p) sistemi di e-commerce;

q) sistemi EDI, electronic data interchange.


SPESE AMMISSIBILI

Tutte le spese ammissibili devono riguardare interventi realizzati dall’impresa

avente sede legale ubicata nel territorio della Camera di Commercio dell’Emilia e

dovranno rispondere ai seguenti criteri:

  • pertinenza delle spese rispetto alle attività di progetto;

  • trasparenza (dettaglio dei costi e disponibilità di idonei giustificativi a supporto della rendicontazione).

Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le seguenti spese riconducibili agli interventi previsti dal Bando e precisamente:

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie e erogati da fornitori che presentino le caratteristiche di cui all’art. 7 del presente Bando. La consulenza deve essere finalizzata ad introdurre concretamente la tecnologia in azienda. La formazione non può avere esclusivamente per oggetto le specifiche tecniche dei beni strumentali acquistati. In sede di rendicontazione tali condizioni dovranno essere dimostrate;

b) acquisto di beni strumentali materiali e immateriali inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti. Si considerano costi ammissibili anche le licenze d’uso e i canoni riferibili al periodo di ammissibilità delle spese (01/05/24 -30/04/25).

I servizi di consulenza e/o formazione dovranno essere attivati a partire dal 01/05/2024 ed entro il 30/04/2025.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse complessivamente stanziate ammontano ad € 750.000.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese sostenute, documentate e ammissibili, al netto di IVA, fino ad un importo massimo di € 10.000. L’investimento minimo finanziabile è pari a € 5.000.

Il contributo non sarà erogato qualora l’importo complessivo della spesa rendicontata risulti inferiore al 70% di quella preventivata e ammessa a contributo.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le richieste di contributo dovranno essere trasmesse dalle ore 10:00 del 25/06/2024 alle ore 16:00 del 10/09/2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Комментарии


bottom of page