top of page

Imprenditoria femminile

Aggiornamento: 16 giu 2023

Il disegno di legge Made in Italy, approvato dal Consiglio dei Ministri il 31 maggio 2023, mette sul piatto 10 milioni di euro per gli interventi a favore delle imprese femminili a valere sulla misura “ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero”.

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Una dote di 10 milioni di euro per sostenere lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili.

È lo stanziamento previsto dal disegno di legge Made in Italy, approvato dal Consiglio dei Ministri il 31 maggio 2023, per gli interventi a favore delle imprese “rosa” a valere sulla misura “ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero”.

L’intervento agevolativo, gestito da Invitalia, si articola in due linee di finanziamento, con programmi di spesa e regime di aiuti diversi, a seconda che le imprese siano costituite da non più di 3 anni oppure da almeno 3 e non più di 5 anni.


SOGGETTI BENEFICIARI

La misura “ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero” è rivolta alle micro e piccole imprese:

  • costituite da non oltre 60 mesi;

  • costituite in forma societaria.

Le forme giuridiche consentite sono le società di persone e di capitali, incluse le società cooperative e le cooperative sociali, che esercitano in via esclusiva o principale attività economica in forma di impresa, obbligate oltre che all’iscrizione al Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.), all’iscrizione al Registro delle Imprese (RI).

Sono escluse le ditte individuali, le società semplici, le società di fatto;

  • in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da donne (di qualsiasi età).

Per completezza sembra il caso di precisare che alle agevolazioni possono accedere anche micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni.

Ammesse anche le persone fisiche che intendono costituire la società dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.


AMBITI DI INTERVENTO

Sono agevolabili progetti di investimento nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative;

  • servizi alle imprese e/o servizi alle persone;

  • commercio di beni e servizi;

  • turismo, incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.


PROGRAMMI DI INVESTIMENTO

Sono finanziabili programmi di investimento:

  • per le imprese costituite da non più di 36 mesi: di importo non superiore a 1,5 milioni di euro volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti;

  • per le imprese costituite da più di 36 mesi (fino a 60 mesi): di importo non superiore a 3 milioni di euro volti alla realizzazione di nuove unità produttive ovvero al consolidamento e allo sviluppo di attività esistenti attraverso l’ampliamento dell’attività, la diversificazione della produzione mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo.

I piani di impresa devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda (ovvero dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche) ed essere conclusi entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento (la data di ultimazione del programma coincide con quella dell’ultimo titolo di spesa ammissibile).


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria equivale a 10 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un mix di finanziamento a tasso zero (della durata massima di dieci anni) e di contributo a fondo perduto, riconosciuto nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, di intensità variabile a

seconda dell’età dell’impresa.

Esclusivamente per le imprese costituite da non più di 36 mesi, sono erogati da Invitalia, anche mediante modalità telematiche, servizi di tutoraggio tecnico-gestionale, finalizzati a trasferire ai soggetti beneficiari competenze specialistiche, strategiche per il miglior esito delle iniziative finanziate, negli ambiti tematici di maggiore interesse e rilevanza per le imprese, con particolare riferimento alla corretta fruizione delle agevolazioni, al marketing, all’organizzazione e risorse umane.

Il valore dei servizi è pari, per singola impresa beneficiaria, a:

  • 5.000 euro per i programmi di investimento di importo non superiore a 250.000 euro;

  • 10.000 euro per i programmi di investimento di importo superiore a 250.000 euro.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di agevolazione possono essere inviate esclusivamente online, attraverso la piattaforma web di Invitalia. Non ci sono graduatorie, le domande vengono esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione.



 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


bottom of page