top of page

LIGURIA: Supporto allo sviluppo di progetti di digitalizzazione nelle micro, piccole e medie imprese


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

La Regione Liguria oltre a delineare una Strategia Digitale articolata su 50 progettualità intende - in attuazione dell’Obiettivo Specifico 1.2 “Permettere ai cittadini, alle imprese, alle organizzazioni di ricerca e alle autorità pubbliche di cogliere i vantaggi della digitalizzazione” - Azione 1.2.3. “Sostenere l’introduzione di pratiche e tecnologie digitali nelle imprese”, del PR FESR Liguria 2021-2027- favorire la realizzazione di progetti finalizzati ad introdurre le più moderne tecnologie e/o servizi digitali necessari per accrescere l’efficienza dei processi produttivi e aziendali interni e rafforzare il posizionamento delle aziende all’interno della catena del valore delle filiere di appartenenza.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo micro, piccole e medie imprese liguri.


INIZIATIVE FINANZIABILI

Sono ammissibili, ai fini del presente bando, progetti finalizzati all’introduzione e allo sviluppo della digitalizzazione dei processi produttivi, l’integrazione di pratiche e tecnologie digitali nei sistemi produttivi esistenti con particolare applicazione nelle catene logistiche, di fornitura, vendita e distribuzione di beni, nei processi di erogazione dei servizi, nei sistemi di comunicazione e di marketing.

Gli interventi devono consentire di:

  • migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro;

  • sviluppare soluzione di e-commerce;

  • sviluppare servizi di cloud computing;

  • realizzare soluzioni tecnologiche per i pagamenti elettronici;

  • adottare soluzioni tecnologiche per facilitare lo sviluppo sostenibile dell’impresa (es. strumenti informatici per l’ ESG report, strumento chiave attraverso il quale le aziende comunicano ai propri stakeholder le performance e gli obiettivi raggiunti in ambito di sostenibilità ambientale, responsabilità sociale e governance aziendale);

  • adottare soluzioni tecnologiche innovative quali quelle previste dal Piano Nazionale Transizione 4.0 (Internet delle cose, Big data analytics, Integrazione orizzontale e verticale dei sistemi, Simulazioni virtuali, Robotica, Cloud computing, Realtà aumentata, Cybersecurity, Intelligenza Artificiale etc).

I progetti devono:

  • essere realizzati e rendicontati entro il 31 ottobre 2024.

  • essere realizzati nell’ambito della sede operativa ubicata sul territorio ligure;

  • avere un costo minimo ammissibile non inferiore a € 10.000.

  • Sono ammissibili le iniziative avviate a far data dal 1 luglio 2023.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • acquisto hardware e dispositivi accessori;

  • acquisto (es. cessione della proprietà o dell’uso) di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali, digital market, condivisione di documenti ecc.) e programmi informatici (comprese le licenze);

  • prestazioni consulenziali e spese per l’introduzione o l’implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali (ad es.: soluzioni di digital/web marketing, siti internet, “e-business” e “e-commerce”, punto vendita digitale, ecc.);

  • prestazioni consulenziali e servizi specialisti finalizzati a migliorare l'efficienza dell’impresa e l'organizzazione del lavoro (es. Smart Working);

  • costi indiretti dell’operazione fino al 4% dei costi diretti ammissibili ai sensi dell’art. 54 c. 1 del Reg. (UE) 1060/2021; si precisa che tali costi non sono soggetti a rendicontazione analitica ma la quota parte di contributo riconosciuto corrispondente è vincolata al pagamento di costi indiretti sostenuti dal beneficiario per spese generali.

Sono ammissibili per le spese di cui alla lettera A), i titoli di spesa nei quali l’importo imponibile complessivo dei beni, per i quali si richiede l’agevolazione, sia almeno pari a 500 Euro. Per il dispositivo di telefonia mobile, il contributo massimo riconoscibile è pari a 500 Euro.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie attivate con il presente bando, sono pari a € 7.000.000.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

L’agevolazione, di cui al presente bando, consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammesse di cui al precedente art.5 e comunque con il limite massimo di contributo concedibile di 20.000,00 euro.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo dovranno essere trasmesse dal 03 maggio al 10 maggio 2024.

 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page