top of page

MARCHE: Bando per l'utilizzo di servizi integrati all'Export


Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

La Camera di Commercio delle Marche, nell’ambito delle azioni rivolte al potenziamento della competitività delle filiere marchigiane sui mercati internazionali, con l’emanazione del presente bando intende stimolare la domanda di servizi qualificati a sostegno dell’export, che rappresentano una delle leve sulle quali è indispensabile agire per portare più

imprese all’estero, per:

  • ampliare il mercato di chi già vi opera;

  • per entrare in nuovi mercati;

  • far crescere in maniera stabile i volumi dell’export regionale.

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammesse ai contributi del presente bando le imprese delle Marche, che al momento della presentazione della domanda:

  • risultino iscritte e attive al Registro delle Imprese;

  • abbiano sede legale e unità locale, almeno una delle quali operativa (con addetti), nel territorio della regione Marche;

  • non siano sottoposte a fallimento, concordato fallimentare, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione straordinaria, concordato preventivo con effetti liquidatori;

  • non abbiano in corso contratti di fornitura di beni-servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio delle Marche.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese, al netto dell’IVA, per contratti di servizio attivati con le CCIE nel periodo dal 19 giugno 2023 fino al 31 dicembre 2023, per le attività predette.

Sono ammesse a contributo le domande delle imprese che intendano:

A) avviare o rendere più stabile e continuativa la propria presenza sui mercati internazionali, attraverso percorsi di rafforzamento della presenza all’estero, quali ad esempio:

  • il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;

  • la protezione del marchio dell’impresa all’estero;

  • l’ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri target;

  • l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;

  • la realizzazione di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;

  • gli incontri personalizzati con operatori (distributori, buyer, ecc.) dei Paesi esteri target individuati a seguito di specifici assessment sulle potenzialità di presenza all’estero;

  • domiciliazione e logistica in loco per attività di e-commerce;

  • assistenza al primo insediamento all’estero (stesura business plan, consulenza societaria, affitto spazi/desk).

B) utilizzare pacchetti di servizi integrati per lo sviluppo dell’attività commerciale all’estero, eventualmente anche correlati alla partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) o anche a fiere internazionali in Italia. Tra questi:

  • analisi e ricerche di mercato, per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco;

  • ricerca clienti/partner, per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione;

  • organizzazione di incontri d’affari in loco (B2B, “matching”, workshop, ecc.);

  • assistenza legale/organizzativa/contrattuale/fiscale legata all’estero;

  • servizi di follow-up successivi alla partecipazione a fiere all’estero, per la finalizzazione dei contatti di affari;

  • incoming buyers (missioni in Italia di potenziali compratori/ Partners commerciali esteri per incontri in azienda).

DOTAZIONE FINANZIARIA

La misura ha una dotazione di 300.000.000 euro.

Il contributo, a fondo perduto, viene concesso in misura pari 50% dei costi sostenuti e documentati, al netto dell’IVA, fino ad un massimo di:

  • euro 3.000,00, per contratti avviati con una sola CCIE;

  • euro 4.000,00, per contratti avviati con due CCIE;

  • euro 5.000,00, per contratti avviati con almeno tre CCIE.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda potrà essere presentata dalle ore 9.00 del 02/01/2024 alle ore 16.00 del 15/01/2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page