top of page

RAVENNA E FERRARA: Contributo alle imprese per il ristoro dei danni subiti dagli eventi alluvionali

La Camera di commercio di Ferrara e Ravenna in coerenza con quanto premesso, e nell’ambito delle proprie finalità istituzionali, ha deliberato un bando per la concessione di un Contributo straordinario alle imprese per il ristoro dei danni subiti dagli eventi alluvionali del maggio 2023.

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

L’alluvione ha causato danni alle imprese del territorio dei diversi comparti, interessando, a partire dall’agricoltura, il settore dell’artigianato, delle piccole imprese, delle attività che insistono nei centri urbani e l’intero sistema produttivo e dei servizi, dai trasporti alle costruzioni, dalla logistica alla grande distribuzione organizzata, dal turismo alla pesca, che

stanno subendo allagamenti e fermi di attività.

La Camera di commercio di Ferrara e Ravenna (di seguito Camera di commercio), in coerenza con quanto premesso, e nell’ambito delle proprie finalità istituzionali, ha deliberato in Contributo straordinario alle imprese per il ristoro dei danni subiti dagli eventi alluvionali.


SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le MPMI che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell'aiuto, presentino i seguenti requisiti:

  • avere la sede legale operativa o unità locale operativa, in cui viene svolta l’attività d’impresa, che risultino danneggiate dagli eventi calamitosi descritti, nella circoscrizione territoriale di uno dei Comuni della provincia di Ravenna e della provincia di Ferrara.


SPESE AMMISSIBILI

Costituisce requisito essenziale di ammissibilità l'esistenza del nesso di causalità del danno subito con gli eventi calamitosi di cui al presente bando.

Sono ammessi a contributo i danni relativi a:

  • macchinari,

  • strutture e arredi;

  • veicoli aziendali;

  • attrezzature;

  • scorte di magazzino;

  • spese per la predisposizione di perizie per la quantificazione dell’entità dei danni.

Non sono ammessi danni da lucro cessante (es. mancato profitto, etc.).

Sono ammessi a contributo esclusivamente i danni effettivamente subiti e quantificati entro la data di scadenza del presente bando. I danni subiti dovranno essere indicati al netto dell’IVA e/o di altre imposte e tasse.


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria equivale a 2.500.000 euro.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di euro 7.000 in relazione ai danni subiti e dichiarati nella domanda.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse dalle ore 9:00 del 24 luglio 2023 e fino alle ore 12:00 del 22 settembre 2023.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page