top of page

SARDEGNA: Bando per il sostegno alle attività economiche

Pubblicato il Bando incentivi per l’insediamento nuove attività nei piccoli comuni.

L’avviso rientra tra le misure regionali di contrasto allo spopolamento ed è gestito dalle Camere di Commercio della Regione Sardegna.

Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Con il presente Bando si intendono disciplinare le modalità di accesso agli incentivi a fondo perduto per l’apertura di un’attività o unità locale o per il trasferimento d’azienda nei territori dei Comuni della Sardegna aventi, alla data del 31 dicembre 2020, una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti1.

La Regione Sardegna ha individuato nelle Camere di Commercio della Sardegna il soggetto attuatore della misura sopra richiamata.

La Regione Sardegna ha stabilito gli indirizzi operativi per la procedura di sostegno alle attività economiche.

Del presente bando, di carattere unitario, ciascuna Camera di Commercio gestisce le domande presentate dalle imprese sulla base della sede legale o dell'unità locale del soggetto proponente.

Il presente Bando è pubblicato sui siti istituzionali delle tre Camere di Commercio coinvolte e sul sito della Regione Sardegna:

  • Camera di Commercio di Cagliari-Oristano

  • Camera di Commercio di Sassari

  • Camera di Commercio di Nuoro

  • Regione Autonoma della Sardegna

SOGGETTI BENEFICIARI

  • nuovi micro, piccole e medie imprese (MPMI) e lavoratori autonomi e liberi professionisti che, dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, hanno aperto un’attività in uno dei Comuni della Sardegna con popolazione inferiore ai 3 mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020.

  • micro, piccole e medie imprese (MPMI) e lavoratori autonomi e liberi professionisti già attivi che, dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, hanno aperto una unità locale o trasferito la sede dell’azienda o dell’attività in uno dei Comuni della Sardegna con popolazione inferiore ai 3 mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020.

Con riferimento alle nuove micro, piccole e medie imprese saranno prese in considerazione solo quelle che hanno presentato al Registro Imprese competente domanda di iscrizione, di apertura di unità locale e di trasferimento sede in uno dei Comuni di cui all'Allegato 1, tra il 01/01/2022 ed il 31/12/2022;

Con riferimento ai lavoratori autonomi e liberi professionisti che hanno aperto un’attività o trasferito la sede in uno dei Comuni di cui all'Allegato 1, faranno fede le comunicazioni effettuate all'Agenzia delle Entrate dal 01/01/2022 al 31/12/2022.


SPESE AMMISSIBILI

Copertura delle spese per la realizzazione delle verifiche in loco e del monitoraggio dei contributi erogati a valere sulla misura di sostegno di cui all'art. 13, comma 2, lettera c), della legge regionale n. 3/2022.


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione del Bando è di euro 360.000.000. L’agevolazione sarà concessa, nei limiti delle risorse disponibili, come contributo a fondo perduto, quantificato in:

  • euro 15.000 per ciascun beneficiario, come individuato all’art. 4, comma 1, per l’apertura di un’attività o unità locale o per il trasferimento dell’azienda o dell’attività nel territorio oggetto dell’agevolazione;

  • euro 20.000 per ciascun beneficiario, come individuato all’art. 4, comma 1, nel caso in cui l’avvio o il trasferimento d’azienda o dell’attività abbia determinato un incremento dell’occupazione, inteso come nuove assunzioni a tempo pieno indeterminato o determinato (per almeno 12 mesi dalla data di assunzione).

Sono esclusi i contratti part-time e tutte le altre forme di lavoro diverse dal lavoro dipendente.

L’incentivo sarà erogato in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande (numero e data di protocollo) e sullo stesso verrà applicata la ritenuta a titolo di acconto pari al 4% del contributo.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo dovranno essere presentate, pena la non ammissibilità delle stesse, dalle ore 10,00 del 15/06/2023 e fino alle ore 10,00 del 15/07/2023.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page