top of page

SICILIA: FAre Impresa in Sicilia




Per non perderti più nessuna notizia, iscriviti al nostro canale Telegram.


OBIETTIVO

Pubblicato il tanto atteso avviso "Fare Impresa in Sicilia", annunciato in primavera 2023, con il quale verranno messi a disposizione dei contributi a fondo perduto che possono arrivare fino al 90 per cento per neoimprenditori, giovani e donne, che vogliono fare impresa nell'Isola.

Il bando, denominato anche FAinSicilia, si prefigge gli obiettivi di creazione e sviluppo nel territorio regionale di nuove imprese gestite soprattutto da giovani e donne e di favorire la nascita e la crescita di start-up innovative.


SOGGETTI BENEFICIARI

Possono richiedere le agevolazioni

- i giovani di età compresa tra i 18 e i 46 anni non compiuti alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni e/o le donne di qualsiasi età che, alla stessa data risultino residenti in Sicilia o vi trasferiscano la propria residenza entro sessanta giorni (centoventi giorni se residenti all’estero) dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni del presente Avviso;

- le MPI (micro e piccole imprese) che abbiano almeno una unità produttiva o una stabile organizzazione con sede legale od operativa in Sicilia, o che si impegnino a costituirla entro il termine di sessanta giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni del presente Avviso, e che siano in possesso, al momento della presentazione della

domanda, dei seguenti requisiti:

  • essere iscritte presso il Registro delle imprese e risultare attive da non più di 36 mesi;

  • se costituite in forma di società, anche cooperativa, avere una compagine sociale composta, in maggioranza, da persone fisiche aventi i requisiti di cui alla lettera A precedente che detengano almeno il 51% del capitale sociale.


Oltre a ciò, si dovrà dimostrare di:

  • essere in possesso di idonea capacità finanziaria, in relazione alla capacità di provvedere all’apporto di mezzi propri richiesti ai fini della copertura dei costi del programma d’investimento non coperto dalle agevolazioni pubbliche;

  • essere in possesso di idonea capacità operativa e amministrativa da documentare all’interno della Proposta progettuale onde poter assicurare un’efficace attuazione e gestione del progetto imprenditoriale da realizzare


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni del presente Avviso, i progetti imprenditoriali che abbiano ad oggetto l’avviamento di una nuova attività d’impresa o lo sviluppo di una già esistente perseguendo una o più delle seguenti finalità:

  • la fornitura di nuovi prodotti e/o servizi al mercato, ovvero la combinazione di prodotti e/o servizi in grado di differenziare l’impresa sul mercato rispetto ai concorrenti;

  • apportare cambiamenti su processi produttivi e/o di erogazione di servizi o parti di essi in grado di migliorarne l’efficienza e l’efficacia complessiva;

  • introdurre prodotti, servizi e/o processi che generano come effetto l’ampliamento a nuovi target di consumatori o di utenza;

  • soddisfare i bisogni culturali, sociali e sociosanitari, in modo più efficace rispetto alle alternative esistenti; valorizzare attività di ricerca e sviluppo.

Sono ammissibili alle agevolazioni:

  • Opere edili aventi ad oggetto interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria connessa all’esercizio dell’attività economica promossa dal soggetto beneficiario nel limite massimo del 30% (40% per le sole imprese la cui attività economica ricada nelle categorie ATECO: 55 “Alberghi ed altre strutture simili”, 56.01 “Ristoranti in sede fissa” e 56.03 “Bar”).

Non sono ammessi alle agevolazioni gli interventi che abbiano ad oggetto la realizzazione di nuovi edifici e/o cubature;

  • macchinari, impianti tecnologici, attrezzature e arredi nuovi di fabbrica;

  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Il bando gode di una dotazione finanziaria pari a 26 milioni di euro.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il bando prevede un contributo a fondo perduto massimo del 90%.

I progetti devono prevedere un programma di spesa il cui costo totale complessivo sia compreso tra 50.000,00 e 300.000,00 euro ed una durata del relativo periodo di attuazione non superiore a 24 mesi. I contributi erogati saranno erogati a titolo di de-minimis di cui al Regolamento UE n. 1407/2013 come modificato da ultimo dal Reg. UE n. 2020/972 (importo massimo 200.000€).


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di agevolazione potranno essere presentate formalmente a partire dalle ore 10.00 del 20/02/2024 e fino alle ore 17.00 del 27/02/2024.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page