top of page

TOSCANA (FI): Sostegno all'internazionalizzazione delle imprese


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

La Camera di commercio di Firenze si propone di promuovere la competitività delle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno all’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, utilizzando la leva delle tecnologie digitali.

L’obiettivo è di realizzare azioni di immediato supporto alle imprese, sotto forma di contributi assegnati a copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione.


SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammissibili alle agevolazioni le Micro o Piccole o Medie imprese, iscritte ed attive al Registro delle Imprese, con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse le spese fatturate e pagate a partire dal 1° gennaio 2024 per:

  • partecipazione a mostre/fiere anche digitali, compresa quota di iscrizione ed allestimento, inserite nel Calendario 2024 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali svolte in Italia pubblicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome;

  • partecipazione a mostre/fiere anche digitali svolte all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue): realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess), comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione).

In caso di pagamenti anticipati (es. acconti) per manifestazioni svolte a partire dall’1 gennaio 2024, di cui ai precedenti punti sono considerate ammissibili le spese sostenute anche in data antecedente al 1 gennaio 2024.

  • ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione in paesi stranieri o a sfruttare determinati canali commerciali esteri (es. GDO);

  • spese per la protezione del marchio/brevetto dell’impresa all’estero;

  • spese per lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo di un digital export manager;

  • spese per la partecipazione ad incontri d’affari (modalità ibrida o in presenza) tra buyer internazionali e operatori nazionali;

  • test di mercato con esposizione di prodotti in showroom ed altre location idonee a seconda della tipologia di prodotto;

  • assistenza legale/organizzativa/contrattuale/tecnico specialistica per la finalizzazione di contratti d’affari, partecipazione a gare europee ed internazionali, consulenza su fiscalità internazionale, consulenza doganale;

  • spese per la realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale quali:

  • analisi e ricerche di mercato per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco,

  • ricerca clienti/partner per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione;

  • spese per campagne di marketing digitale in lingua straniera rivolte esclusivamente a paesi esteri, con specifico riferimento alla piattaforma utilizzata per la sponsorizzazione.


DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta a € 349.574,14.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

L'agevolazione, nella forma del contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, é concessa a fronte di un minimo di spesa di Euro 500 per un massimo di contributo pari ad Euro 1.500.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda deve essere inviata a partire dalle ore 9:00 del 10 maggio 2024 e fino al 31 luglio 2024. Le domande sono valutate in ordine cronologico.


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comments


bottom of page