top of page

TRENTINO ALTO ADIGE (TN): Bando efficienza energetica


Numero 5, un punto e uno 0

OBIETTIVO

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Trento, di seguito anche Camera di Commercio, in linea con il progetto di sistema “La doppia transizione: digitale ed ecologica”, il piano europeo “REPowerEU” e gli obiettivi indicati dalla Strategia Provinciale per lo Sviluppo Sostenibile (SproSS) con il presente Bando sostiene economicamente le imprese con sede o unità locale nella provincia di Trento che

intendono redigere piani o progetti valutativi per efficientare dal punto di vista energetico gli immobili aziendali e/o i processi produttivi presenti sul territorio della provincia di Trento.

Il Bando è inoltre in linea con la Direttiva (UE) 2023/1791 e la Direttiva Europea sulla Prestazioni Energetiche degli Edifici (EPBD, Energy performance of buildings directive) che hanno come finalità quella di promuovere l’efficienza energetica nell’Unione Europea al fine di garantire il conseguimento degli obiettivi della stessa in materia di efficienza energetica, garantendo al contempo la sicurezza dell’approvvigionamento energetico dell’UE, ottimizzare il rapporto tra fabbisogno energetico e livello di emissioni, nonché ridurre la

dipendenza dalle importazioni di energia, soprattutto sotto il profilo dell’utilizzo dei combustibili fossili.


SOGGETTI BENEFICIARI

Imprese con sede legale o unità locale nella circoscrizione territoriale della CCIAA di Trento.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese per:


  • servizi di consulenza, attività di verifica con la proposta di soluzioni innovative finalizzate al risparmio energetico, attività per ottimizzare il rapporto tra fabbisogno energetico e livello di emissioni, nonché la redazione di progetti di cui ad una o più delle tipologie indicate all’art. 2 del presente Bando;

  • purché conseguenti a quanto indicato nella precedente -), l’eventuale acquisto di attrezzature, impianti, hardware, software incluse le spese di installazione, spese di manutenzione, realizzazione di opere edili e affini, nonché la direzione lavori. Tali spese sono ammissibili fino ad un massimo di euro 3.000.

Per essere ammesse a contributo tutte le spese devono tassativamente essere fatturate e liquidate a partire dal 1° gennaio 2024 fino al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda: la comunicazione a riguardo verrà inoltrata alla PEC dell’impresa.


AMBITI DI INTERVENTO

L’iniziativa denominata “BANDO EFFICIENZA ENERGETICA 2024” ha come finalità quella di sostenere in maniera concreta e puntuale i fabbisogni delle imprese con sede e/o unità locale in provincia di Trento che intendono:

  • individuare soluzioni per l’efficientamento degli edifici aziendali, anche attraverso impianti a fonti rinnovabili, sistemi per l’autoproduzione di energia e sistemi a risparmio energetico;

  • promuovere processi di fattibilità e studio per la razionalizzazione energetica dei cicli produttivi, nonché le attività per la costituzione delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER);

  • effettuare attività valutative/di progettazione per l’installazione nei locali aziendali di sistemi di building automation connessi con il risparmio di energia;

  • attivare verifiche energetiche e/o di fattibilità volte ad introdurre processi innovativi finalizzati al risparmio energetico.


DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse messe a disposizione dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Trento per il presente Bando ammontano ad euro 300.000.


ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

I contributi a fondo perduto verranno corrisposti a fronte di un progetto la cui spesa minima rendicontata è pari ad almeno euro 2.000. L’entità dell’agevolazione sarà pari al 70% delle spese ammissibili e rendicontate, per un importo massimo, per singola impresa, di euro 10.000.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere inoltrate a partire dalle ore 16.00 del 3 giugno 2024 fino alle ore 16.00 del giorno 7 giugno 2024 (termini tassativi).


 

QSE Studio offre la propria consulenza e supporto alle aziende del territorio Nazionale nella presentazione delle domande e per tutti gli iter burocratici, ma non solo, supporta molte imprese e aziende in tutto il territorio Italiano.


Ricordiamo che per i contributi a partire da euro 10.000, i beneficiari hanno l’obbligo di pubblicare le informazioni concernenti e concessioni di finanziamenti pubblici erogati nell’esercizio finanziario precedente come stabilito nei commi da 125 a 129 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, così come modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n.58/201914.


Se hai bisogno di supporto per le pratiche di bando, credito, finanziamenti, voucher, contributi, affidati al nostro Team di professionisti, contattaci QUI via email o chiama il numero 0522 404388.


Comentarios


bottom of page